posizionamento nel fondale della baia

Venerdì 20 Luglio l’Icona Sacra è stata trasferita a bordo di una grande imbarcazione di nome Zeus che partita alla volta di Cornino è arrivata davanti Cala Bugutu dove sono Immediatamente iniziate le operazioni tecniche di posizionamento in mare: la statua è stata fatta scivolare in acqua con una gru, alle operazioni hanno preso parte circa 15 persone.
Prima dell’immersione totale, la benedizione eseguita da un gommone da padre Giovanni Mucaria, parroco del Santuario Maria SS. di Custonaci, quindi la statua è andata giù. Quattro uomini del nucleo Sommozzatori della Guardia di Finanza di Palermo hanno seguito le operazioni in acqua togliendo alla fine l’imbracatura alla scultura una volta che la base si era stabilizzata sul fondale (13 metri di profondità). A quel punto l’invocazione, che da tradizione si suole fare nei confronti della Vergine: “Viva Maria Santissima di Custonaci” ed il coro di risposta