FOTO STORIA

Ringraziamo tutti quei professionisti che mettendo a disposizione il proprio sapere e il proprio operato, hanno reso possibile la realizzazione di questo ambizioso progetto portandolo a termine soprattutto per l’amore del territorio e per la Fede nei confronti di Maria SS di Custonaci.

NASCITA DI “STELLA MARIS” cava Santoro Marmi

CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE AL PALAZZO RICCIO DI MORANA (TP)

Martedì 10 luglio 2012, alle ore 16.30 nella sala conferenze “Domenico Li Muli” di Palazzo Riccio di Morana, in via Garibaldi 89, a Trapani, ha avuto luogo la conferenza stampa di presentazione dell’evento

COLLOCAZIONE DELLA STATUA “STELLA MARIS” SOTTO IL SAGRATO DEL SANTUARIO di MARIA SS. di CUSTONACI

Venerdì 13 luglio 2012 è stata consegnata ufficialmente la Statua davanti il Sagrato della chiesa Madre per la presentazione “ufficiale” della Statua Stella Maris Una cascata di petali di rosa bianchi. L’area addobbata con piante, tulle e drappi. Lo sguardo sbigottito dei fedeli nell’ammirare la maestosità della Sacra Effige. Una vera e propria atmosfera di festa si respirava a Custonaci
Sabato 14 Luglio alle ore 19.00, sotto il Sagrato del Santuario “Maria SS. di Custonaci, Santa Messa e Adorazione della Statua “Stella Maris”. Alle 21.00, tavola rotonda a cura degli organizzatori in Santuario nell’ambito delle iniziative inserite nell’evento “Stella Maris- Maria SS di Custonaci”.
Domenica 15 Luglio, alle ore 10.00 la Messa Solenne presso il Santuario “Maria SS. di Custonaci”. Al termine della messa, la processione con il quadro della Madonna di Custonaci ( una riproduzione) che è stato portato, lungo l’arteria principale della cittadina, fino al Municipio di Custonaci per poi far rientro in Chiesa Subito dopo si è svolta la benedizione della Statua “Stella Maris” alla presenza di un gruppo di bambini vestiti di bianco.

EVENTI IN ONORE DI “STELLA MARIS”

Tanti i momenti di aggregazione sul lungomare di Baia Cornino, fiera di artigianato locale, spettacoli e intrattenimento. Tanti gli artisti che si sono esibiti tra cui QBeta, Lello Analfino leader dei Tinturia, duo femminile palermitano Iotatòla, Tre Terzi, Vito Castiglione, Dj Ciccio Barbara, Radioraptus, ospite la bellissima attrice Elisabetta Pellini.
Giochi in spiaggia per bambini e spettacolo di aquiloni.

CELEBRAZIONE DELLA SANTA MESSA SUL PORTICCIOLO DI BAIA CORNINO

La Statua “Stella Maris” è stata trasportata al porticciolo di Cornino dove, è stata celebrata una suggestiva funzione religiosa in notturna illuminata soltanto dalla fiamma di tante candele in presenza di tantissimi fedeli.

TRASPORTO DELLA STATUA “STELLA MARIS” DA BAIA CORNINO A TRAPANI

Giovedì 19 luglio alle ore 11.00, con l’ausilio di una gru, la statua dal molo del porticciolo di Cornino è stata messa su un autoarticolato diretto a Trapani. Attorno alle 11.45, il mezzo, scortato per tutto il tragitto dal gruppo di motociclisti custonacesi “M.C. Custonaci Enduro Club”, ha attraversato lentamente la via Manzoni e la via Fardella. La statua, dunque, in tutta la sua maestosità, è stata ammirata da passanti e curiosi che attirati anche dal rombo delle motociclette, hanno avuto il piacere di ammirare la bellezza della Statua . Il mezzo con la Statua, verso le ore 12.15,si è fermato a piazza Vittorio Veneto, davanti Palazzo D’Alì per permettere alla Sagra Effige di salutare la Città di Trapani
Infine, lo spostamento al cantiere navale “Antonio Miceli”, in via Ilio, dove la statua è rimasta per tutta la notte.

POSIZIONAMENTO DELLA STATUA “STELLA MARIS” NEI FONDALI DI BAIA CORNINO

Venerdì 20 Luglio l’Icona Sacra è stata trasferita a bordo di una grande imbarcazione di nome Zeus che partita alla volta di Cornino è arrivata davanti Baia Cornino dove sono immediatamente iniziate le operazioni tecniche di posizionamento in mare: la statua è stata fatta scivolare in acqua con una gru, alle operazioni hanno preso parte circa 15 persone.
Prima dell’immersione totale, la benedizione eseguita da un gommone da padre Giovanni Mucaria, parroco del Santuario Maria SS. di Custonaci, quindi la statua è andata giù. Quattro uomini del nucleo Sommozzatori della Guardia di Finanza di Palermo insieme a Peppe Miceli e Vito Maizza, hanno seguito le operazioni in acqua togliendo alla fine l’imbracatura alla scultura una volta che la base si era stabilizzata sul fondale (13 metri di profondità). A quel punto l’invocazione, che da tradizione si suole fare nei confronti della Vergine: “Viva Maria Santissima di Custonaci” ed il coro di risposta del gruppo di lavoro e delle altre persone che ammiravano l’evento a pochi metri, sia da terra sia dal mare, che rispondeva unanime “Viva”!
Ad operazione ultimata, la motonave Zeus ha suonato più volte la sirena così come hanno fatto le oltre cinquanta imbarcazioni che hanno seguito le operazioni. Una vera e propria festa in onore della Madonna come quella che si tiene l’ultimo lunedì del mese di Agosto con lo “sbarco” del quadro. Centinaia di persone hanno assistito alle operazioni anche dalla terraferma oltre a quelle che si sono avvicinate sui gommoni e sui motoscafi e con pattini e canoe. Un applauso e un abbraccio fra gli organizzatori ha sancito la portata a termine dell’evento. Poi il tuffo in acqua di tanti che con maschere e pinne volevano vedere in “anteprima” la Madonna del Mare.
In questo modo, la “calata” in mare della statua “Stella Maris” ha riportato alla mente dei fedeli alcuni momenti dello “sbarco” che da secoli si ripete l’ultimo lunedì di agosto al tramonto.
Questa volta, però, la Madonna di Custonaci, giunta cinque secoli fa dal mare, non è approdata sulla terraferma ma resterà nei fondali a protezione di coloro che lavorano e svolgono attività in mare ed in particolare- come si legge nella lastra posta nella parte posteriore della base della statua- “alle donne, alle mamme, e ai loro cari che, in mare, hanno perso la vita in cerca della libertà”.

BENEDIZIONE UFFICIALE DEL VESCOVO CON LE ISTITUZIONI
Domenica 22 luglio mattina su un’imbarcazione a fondo trasparente un momento istituzionale con la Festa In Mare per la benedizione del vescovo in mare della Statua “Stella Maris”, posizionata nei giorni precedenti. Numerose le istituzioni presenti.